Honeybush, l’infuso che profuma di miele

Il nostro ospite di oggi è l’Honeybush. Questo infuso insolito e profumatissimo si deve a una bella pianta del Sudafrica, la Cyclopia, che con i suoi fiori gialli manda un dolce profumo di miele. Allergici niente paura: il miele si sente ma non c’è, e in questo modo si spiega il suo nome (letteralmente, cespuglio di miele). Conosciuto fin dai primi coloni inglesi in Sudafrica, che gli attribuivano molte proprietà (alcune non proprio vere), oggi sappiamo che l’Honeybush è naturalmente privo di teina e a basso contenuto di tannini, responsabili della tipica “astringenza” di certi tè, che danno la sensazione di “impastare” la bocca. Queste due caratteristiche lo rendono molto adatto ai bambini, che apprezzeranno il suo gusto dolce e delicato. Inoltre, l’Honeybush contiene minerali e antiossidanti, e recenti studi di laboratorio sembrerebbero confermare quello che i coloni inglesi pensavano già nell’Ottocento: che il consumo di Honeybush sia di aiuto contro le afflizioni dell’apparato respiratorio, come la tosse.

Generalmente raccolta in una zona ristretta del Sudafrica, Fynbos, la pianta viene raccolta, tagliata e fatta essiccare esattamente come la Camellia Sinensis (la pianta del tè). Si utilizzano sia i fiori che le foglie, e il risultato finale è un infuso dolce, profumato e molto gradevole. Una vera coccola con cui regalarvi un momento di pausa senza stress.

Tè e Cardamomo